PISTA DI GUIDA SICURA

Share |

Il circuito, unico nel suo genere in Piemonte e tra i più moderni in Italia, è stato costruito secondo i criteri e il know-how della Test & Training – Società dell’ÖAMTC (Automobile Club Austriaco) con tecnologia di progettazione e realizzazione di altissimo livello. I materiali e gli impianti sono di recente concezione. I sistemi di irrigazione delle piste e di ricircolo dell’acqua, l’attenzione all’ambiente e all’ottimizzazione della gestione economica sono i punti di forza di questo impianto.

La pista è dotata di un percorso asfaltato, delimitato e chiuso al traffico idoneo a garantire esercitazioni di guida ripetibili e modulabili che simuli un tracciato stradale di lunghezza pari a circa 2 Km sul quale poter raggiungere una velocità di percorrenza fino a 100 Km/ora.

In tutte le aree sono presenti delle zone circoscritte ricoperte da particolari resine a bassa aderenza, più linee di irrigazione per la creazione di fondi a scarsa aderenza e muri d'acqua a scomparsa e regolabili in ampiezza.

La Pista è formata principalmente da 6 aree rispondenti alle diverse caratteristiche stradali e attrezzate per ricreare condizioni di emergenza normalmente riscontrabili nella viabilità ordinaria:

PISTA DI FRENATA÷ PIASTRA DI SBANDAMENTO

Gli esercizi sulla piastra di sbandamento consistono nello stabilizzare un veicolo che improvvisamente inizia a sbandare. All'interno della pista questa situazione viene provocata mediante l'utilizzo di un sistema di slittamento idraulico che con speciali irrigatori si creano condizioni di scarsa visibilità. Sulla pista si possono svolgere esercizi di: controllo di un veicolo, evitamento di un ostacolo improvviso e modulazione della frenata.


► PISTA CON CURVA CIRCOLARE

Su questo tracciato vengono riprodotte le situazioni critiche più ricorrenti sperimentando, in piena sicurezza, le principali tecniche di controllo dell'autovettura durante una curva. Il diametro della curva misura 75 metri con più di 20 metri di larghezza di pista di slittamento e muri d'acqua che ricreano ostacoli improvvisi. Si possono effettuare esercizi di Sottosterzo, Frenata di emergenza in curva, Evitamento di un ostacolo in curva.


► BACINO DELL'AQUAPLANING

Sul percorso il conducente è messo di fronte ad un tratto di strada caratterizzato dalla presenza di un consistente bacino d’acqua, alto 5 cm e lungo circa 50 che, se affrontato ad alta velocità, produce il pericoloso fenomeno dell’aquaplaning: il veicolo perde contatto con il manto stradale e diviene incontrollabile.

► SALITA÷ DISCESA

La pista, lunga 150 metri e larga 20, ha un coefficiente di pendenza dell'8% e porta ad una curva di circa 180 gradi; nella zona di slittamento sono presenti 2 muri d'acqua. In quest'area vengono svolte le principali manovre correttive per evitare un pericolo, come ad esempio una frenata su fondo differenziato.

► RETTILINEO

Su di un rettilineo di oltre 300 metri, vengono posizionati dei birilli tra i quali il partecipante deve effettuare uno slalom che è un esercizio che insegna l'uso delle mani sul volante per una più adeguata e corretta tecnica visiva e la migliore posizione di guida per mantenere il controllo del veicolo. 

 

► SUPERFICIE DINAMICA

Circuito di circa 1000 metri con curve utilizzato principalmente per la verifica finale del lavoro svolto.


 ISTRUTTORI

Professionisti di alto livello, preparati a seguire il partecipante durante i corsi di guida sicura e in tutte le altre nostre azioni di formazione e prevenzione.

 


Powered by Mk Media - Sitemap - rss RSS